Add Smilies

mercoledì 27 maggio 2009



PREMI...PREMI...PREMI...
Tante grazie Dolceamara per questi premi carinissimi!!!
Li ho piazzati subito...:))) in questo periodo sono un po' in pausa, causa periodo un po' movimentato...C'è una nostra carissima amica che sta per "convolare" e quindi siamo prese da praparativi vari.
Vi posterò qualche foto per raccontarvi...Ciao Ciao

mercoledì 20 maggio 2009

BLOGPLAY

Al mia amica Betty di "Il blog di Betty" mi ha invitata a fare un giochino attraverso il quale abbiamo la possibilità di conoscerci e farci conoscere...quindi accetto e lo giro a mia volta ad altre blogfriends (anche se sono ancora poche) e non...

7 punti che mi contraddistinguono:

  • Amo la compagnia e organizzare cene e ritrovi per i miei amici
  • Sono generosa
  • Amo gli animali la natura e tutto ciò che offre
  • Adoro i vestiti, gli accessori e i particolari che fanno la differenza
  • Non sopporto l'avarizia
  • Sono una timida che in realtà non lo sembra
  • Mi piace viaggiare
Giro questo giochino ai miei amici blogger (che in realtà sono ancora pochi) e anche ai non blogger che possono farlo usando i post ok? basta inviare i vostri 7 elementi fondamentali...
  • Annalisa
  • Manila
  • Donatella
  • Manuela
  • Elisa
  • Annelise
  • Mauro
  • Giovanni
  • Nino
  • Andràus
  • Annikka
  • Manuela
  • Dario
  • Antonio
Non so se tutti questi miei amici parteciperanno poichè molti di loro sono sempre troppo impegnati...ma cmq...chiunque lo farà mi farà piacere...BACIIIIIIII

martedì 19 maggio 2009

Versi amori e passioni...


La poesia forse non è una delle forme d'arte preferite da noi giovani, forse perchè reduci da forzate cantilene imparate a memoria durante il periodo delle elementari.
In età un po' più matura però, penso si possano scoprire tante piccole gioie e piaceri in situazioni in passato trascurate o addirittura ripudiate.
A tal proposito io ho rivalutato la poesia come strumento non solo di comunicazione.
Paragonerei infatti la poesia alla fotografia, quest'ultima è un'immagine bloccata, la rappresentazione di qualcosa di figurativo che è ormai avvenuto ma può rimanere "in vita" grazie a questo strumento; la poesia altresì rappresenta in un certo senso"la scansione" dei pensieri di un poeta (che a volte nemmeno sa di essere tale) che essendo trascritti in versi, rimarranno per sempre.
Concludo inserendo una poesia di un grande poeta, Pablo Neruda, che io adoro che racconta ardentemente di amori, passioni e vicissitudini della vita, ma lo fa con un impeto ed una veemenza che trasportano il lettore al di là del reale, del presente e lo fanno sognare... Buon viaggio ;-)


Se tu mi dimentichi


Voglio che tu sappia
Una cosa.
Tu sai com’è questa cosa:
se guardo
la luna di cristallo, il ramo rosso
del lento autunno alla mia finestra,
se tocco
vicino al fuoco
l’impalpabile cenere
o il rugoso corpo della legna,
tutto mi conduce a te,
come se cio’ che esiste
aromi, luce, metalli,
fossero piccole navi che vanno
verso le tue isole che m’attendono.

Orbene,
se a poco a poco cessi di amarmi
cesserò d’amarti poco a poco.
“ Se d’improvviso
mi dimentichi,
non cercarmi,
chè già ti avrò dimenticata “

Se consideri lungo e pazzo
il vento di bandiere
Che passa per la mia vita
e ti decidi
a lasciarmi sulla riva
del cuore in cui ho le radici,
pensa
che in quel giorno,
in quell’ora,
leverò in alto le braccia
e le mie radici usciranno
a cercare altra terra.

Ma
se ogni giorno,
ogni ora
senti che a me sei destinata
con dolcezza implacabile.
Se ogni giorno sale
alle tue labbra un fiore a cercarmi,
ahi, amor mio, ahi mia,
in me tutto quel fuoco si ripete,
in me nulla si spegne né si dimentica,
il mio amore si nutre del tuo amore, amata,
e finchè tu vivrai starà tra le tue braccia
senza uscire dalle mie.



domenica 17 maggio 2009

Tranci al cioccolato con muosse di fragole



Arrivano i fragoloniiii!!!
Bè in realtà sono ancora fragoline per il momento, però cresceranno!
In loro onore un dolce, ma sempre un dolce accostato da un po' di cioccolato naturalmente.
Ho realizzato dei tranci spennellando con del cioccolato fondente sciolto a bagnomaria, uno stampo per dolci di silicone.
Ho fatto due passate e tra l'una e l'altra c'è stato un po' di riposo in frigo, soprattutto per permettere al cioccolato di indurirsi un po'.
La ricetta della muosse purtroppo l'ho persa, perchè l'ho letta al volo in un sito che non ricordo qual era e che poi ho erroneamente chiuso.
Vabbè comunque non so se questa mousse è esattamente ciò che intendo io per mousse :-v ma in ogni caso è comunque un dolce genuino, preparato in casa con le fragole del mio giardino!! :-))...il che mi da comunque un pizzico di soddisfazione!

BUONA DOMENICA A TUTTI

giovedì 14 maggio 2009

Torta per il compleanno della Zia





Domani è il compleanno della mia cara zia Melina, le ho fatto questa torta a sorpresa che le consegnerò domani :-)
Spero le piacerà. Il ripieno è il solito, pds al cacao, farcitura con crema al mascarpone e salsa al cioccolato, ho modificato solo la bagna che per l'occasione (premetto che i miei cugini sono stragolosi di cioccolato) ho preparato con latte zucchero e cacao. VEDREMO!



BUON COMPLEANNO ZIETTAAAA!!!

mercoledì 13 maggio 2009

Scoperte di navigazione




Una bella scoperta, fatta casualmente navigando tra acque internettiane.
Userò le parole del creatore per definirlo:
"THE FAG HAG è una graphic novel che strizza l'occhio alle pagine patinate di "Glamour", rivolgendosi a un pubblico incuriosito da moda e costumi, che continua a confrontarsi sull'amore nell'era di Internet e dei telefoni cellulari. Una divertente riflessione sulla sessualità per capire e riconoscere gay e lesbiche...in tutte le loro declinazioni"!

L'ho scoperto, ordinato in libreria e letto in una sera, un fumetto piacevole, dalle immagini molto curate e dettagliate, con uno style davvero originale e minuzioso.

Complimenti a Giulio Macaione e Massimiliano De Giovanni!


COPENHAGEN

Stamattina una mail pubblicitaria di una nota agenzia viaggi, mi ha riportato nuovamente alla mente questa splendida città. Credo Copenhagen abbia un fascino nordico molto particolare e sono sicura sia da visitare assolutamente!
La città rappresenta un punto di raccordo importante non solo per la Danimarca, ma anche per la Scandinavia, soprattutto e grazie anche al nuovo ponte inaugurato nel 2001, che crea un collegamento tra Copenhagen e Malmo.
I posti e le attrazioni da visitare sono numerosissimi, dagli splendidi musei ai canali, dalle spiagge alla Sirenetta, senza tralasciare i giardini di Tivoli e la suggestiva e controversa Christiania.
Anche la gastronomia danese non dev'essere sottovalutata. Pare rispecchi appieno la tradizione danese, ricca di colorata fantasia.
Da non perdere i formaggi famosi in tutto il mondo (di sicuro squisiti), i dolci tipici tra cui una sfoglia con la frutta, un dolce con la crema di mele e pezzi di cioccolato e dei biscotti aromatizzati allo zenzero e cannella. Il tutto ben accompagnato da vino rosso, e dalle birre nazionali.

E' una città magnifica...con una magia particolare!
E non sottovalutiamo le 11 stelle Michelin ;-)

lunedì 11 maggio 2009

Crostatina all'impasto di fragole per dolcetti mancati


Crostatina dell'ultimo minuto :-)
Giorni fa avevo preparato un'impasto per la preparazione di tartufini alla fragole, ma ahimè l'impasto era troppo morbido, sicuramente ci ho messo trooooppe fragole e quindi non teneva.
Naturalmente non posso offrire dosi esatte per il ripieno, ma darò un'idea approssimativa.
Aggiungo anche che la crostata è molto buona, ne ho appena assaggiato un triangolino di un triangolino...:-)) procedo:

Pasta Frolla:
300 g di farina (io uso la 0)
130 g di burro
80 g di zucchero
un uovo e un tuorlo
una busta di vanillina o buccia grattugiata di un limone

Procedimento:
Unire tutti gli ingredienti e impastare velocemente con le dita. Lasciar riposare in frigo per almeno mezz'ora.

Ripieno alle fragole:
100 g di cioccolato bianco
250 g di fragole
100 ml di panna fresca
4 biscotti 3buchi tritati finemente
pan di spagna tritato (il mio congelato si trita facilmente)

Procedimento:
Sciogliere la cioccolata a bagnomaria, unire le fragole tritate la panna fresca i biscotti e il pan di spagna.

Naturalmente i tartufini a cui avevo pensato non potevano reggere, poichè le fragole congelate e tritate hanno lasciato il composto troppo liquido. Una volta fatte mi sarebbe piaciuto rotolarle nella farina di cocco...mh...cocco fragola mi pare un ottimo accostamento...

SARA' PER LA PROSSIMA, NEL FRATTEMPO...NON RESTA CHE CONSOLARSI CON LA CROSTATA ^__^

sabato 9 maggio 2009

Torte per la festa della mamma...AUGURI MAMME!




Finalmente...MARSHMALLOW FONDANT!!!
http://www.cookaround.com/yabbse1/blog.php?b=6978
L'ho sempre visto usare dalle mie colleghe blogger, ma in realtà non lo avevo mai provato personalmente. Ma morivo dalla voglia di farlo! Davvero una bella scoperta :-))
Questi due dolci sono per la festa della mamma e sono sostanzialmente composti nello stesso modo.

Pan di Spagna:
Io utilizzo la ricetta senza lievito di Greedy della quale potrete trovare un video sulla parte destra del blog. Per farlo al cioccolato però, attuo una modifica. Ricordiamoci che per ogni uovo sono previsti 30 g di farina, quindi per un pds da 4 uova 120 g di farina. Nel caso di quello al cioccolato, i 120 di farina diventano: 50 di farina 50 di fecola e 20 di cacao.

La bagna è la solita al cappuccino che mette tutti d'accordo grandi piccini e astemi ;-)

Gli strati li ho riempiti con la crema al mascarpone, la solita (3 tuorli, 500 g di mascarpone 7 cucchiai di zucchero, due bustine(in base ai gusti) da 200 ml di panna Hoplà ed essenza di vaniglia. Si montano un po' i tuorli con lo zucchero e l'essenza e si unisce il mascarpone, una volta amalgamato bene il tutto si unisce alla panna montata)

La farcia al cioccolato invece proviene dal "Libro d'oro del cioccolato" regalatomi dal mio amoruccio:
  • 100 g di zucchero semolato
  • 50 g di cacao amaro
  • 2 cucchiai di fecola
  • 3,7 dl di panna fresca
  • 1 cucchiaio di burro
  • 1 cucchiaino di essenza di vaniglia
Spero tanto sia buona perchè è la prima volta che la faccio...

CIAO CIAOOOO AL PROSSIMO PASTICCIO!!!

mercoledì 6 maggio 2009

I biscotti della nonna


In realtà sono i biscotti della mamma, perchè li ha fatti lei...ma mi ricordano tanto la mia infanzia, quando d'estate ero in campagna con i nonni e tutti insieme si preparavano i biscotti e si cuocevano al forno...ah...che bei tempi...
Quei biscotti erano molto simili a questi però devo dire che forse sono ancora più buoni.
Premetto che mia mamma è piuttosto attenta ai prodotti naturali e in un certo senso sta trasmettendo le sue abitudini anche a me, per cui questa ricetta è preparata con prodotti semplici poco calorici e facilmente reperibili.
Un'ottima idea per una colazione sana ed equilibrata! Mhhh...vado a rubarne uno!!! ;-)

Ingredienti:
  • 1 kg di farina di farro bianca
  • 250 g di zucchero di canna
  • 80 g di miele
  • 2 tazze di olio d'oliva
  • 50 g di burro
  • 2 bustine di cremor tartaro
  • la buccia di due arance grattugiata (facoltativo)
Procedimento:

Disporre la farina a fontana e mettere tutti gli altri ingredienti nel centro. Impastare bene e formare una striscia lunga e schiacciata dalla quale si ricaveranno delle losange col coltello. Spennellare a piacere con latte di soia (o normale) e passare nello zucchero di canna.
Disporre nella teglia foderata con carta da forno e cuocere in forno non troppo forte (170° o anche meno). A fine cottura unire tutti i biscotti in una teglia e biscottarli in forno caldo per 15 min circa. Buona colazione!!! ;-)

martedì 5 maggio 2009

I'm here...





Rieccomi qui a scrivere dopo una settimana di assenza! Una settimana di vacanza e di relax passata sul lago di Garda e e Verona. Che dire…l’esperienza più bella è stata di sicuro il viaggio in aereo (FINALMENTE)…la migliore giostra mai presa. Poi i posti visitati, Gardaland…e la compagnia…davvero divertente! Ora si ritorna a lavoro..in tutti i sensi, a lavoro Call&Call, a lavoro universitario…e a lavoro per costruire e migliorare questo blog, piccola idea della mia grande Yle.

A presto allora…

domenica 3 maggio 2009

Otranto Medievale





















La splendida Otranto ieri ed oggi 3 Maggio ha ospitato un evento molto interessante. Sono stati riportati "in vita" 400 anni di storia con personaggi di ogni ceto sociale, ripercorrendo momenti e aspetti della vita nel medioevo.
Luogo fulcro dell'evento era il Castello Aragonese, nel suo fossato era infatti allestito un mercato medievale con l'esposizione di oggetti tipici dell'epoca, tuttavia, in ogni stradina si poteva godere di un'atmosfera tipicamente medievale, grazie alla presenza di musici e danzatori.



"Buon'uomo... sa per caso indicarmi la via per Gerusalemme..."?


video

Palline al cioccolato e grappa alle pere


Palline veloci e improvvise, nascono da delle rimanenze che avevo in frigo e nel congelatore.
Per l'esattezza del cioccolato tritato e del pan di spagna congelato. Ho sciolto il cioccolato a bagnomaria, ho aggiunto un po' di panna da cucina, un pizzico di cannella e una spruzzata di grappa alle pere.
Terminato questo mix, l'impasto mi sembrava un po' troppo morbido ed ho aggiunto un po' di biscotti tritati finemente.
Il risultato finale era ottimo, ed il profumo leggero della grappa e della cannella si sposavano davvero bene.
Tuttavia non saprei che dosi esatte suggerirvi perchè ho fatto un po' ad intuito. Un saluto a tutti :-))

sabato 2 maggio 2009

Torta alle nocciole


Ecco a voi la mia torta alle nocciole, in realtà la ricetta originale era con le mandorle, ma quel giorno, quando decisi di prepararla, in casa non ne avevo e allora SCATTA LA MODIFICA...e nocciola sia!!!
Questo dolce ha riscosso davvero molto successo, tant'è che la ricetta ha già fatto un bel giro.
Se qualcuno di voi vuole provarci è semplicissima velocissima (bastano solo 10 minuti) e naturalmente...buonissima!


Ingredienti:

  • 100 g di cioccolato fondente
  • 140 g di nocciole (frullate)
  • 120 g di zucchero
  • 100 g di burro
  • 3 uova
  • zucchero a velo
Procedimento:
Sciogliete il cioccolato fondente in un recipiente a bagnomaria, aggiungete burro zucchero e nocciole. Lasciate raffreddare e poi unite i tuorli. Montate gli albumi a neve e incorporateli lentamente nell'impasto(possibilmente con un mestolo di legno) con movimenti dal basso verso l'alto. Prendete una tortiera, sistemate la carta da forno e versatevi l'impasto. Mettete tutto in forno preriscaldato a 180° per 35 min circa. Una volta sfornata, cospargete di zucchero a velo e servite. Se vi piace l'idea, potete accompagnare con una salsa alla vaniglia o una crema fredda per esempio al mascarpone ;-)

1 Maggio a S.Caterina