mercoledì 20 gennaio 2010

Pasta brioche di Luca Montersino


CCCCCCCCiaaaaaooooooo blogger(e non)!!!
Oggi vi posto una delizia di Luca Montersino, la sua splendida pasta brioche.
La ricetta è pubblicata su Alice di questo mese e...appena l'ho vista mi son subito ricordata del fantastico video delle trecce a 4, 5, sei filoni...che non vedevo l'ora di realizzare. Una magnifica accoppiata quindi...da sposare al più presto!
Et voilà!
Allora sono sincera, non ricordo in quale blog ho visto questo video del panettiere che fa le trecce...presumo in uno dei miei preferiti, di quelli che ho giù nella lista. In ogni caso immagino che su you tube se ne trovino...oppure in ogni caso devo aver visto qualcosa del genere sul blog di Adriano. Quella più bella in assoluto secondo me è la treccia a 4, che in questa foto sarebbe quella con le gocce di cioccolato; quella in alto a sinistra è quella a 5 mentre quella di destra, è un po' sconnessa perchè ci ho messo l'uvetta per mia mamma alla fine e quindi proprio precisa non è. Bè vi posto la ricetta e la foto del risultato finale!

Pasta brioche(ingredienti per 20 brioche o 3 trecce medie):

-500 g di farina(io uso quasi sempre la 0)
-80 g di latte intero fresco(non ne avevo, ho messo latte di soia :-))
-15 g di lievito di birra
-180 g di uova(io ne avevo solo 160)
-70 g di zucchero semolato (naturalmente di canna per me)
-15 g di miele
-10 g di rum (ingrediente decisamente fondamentale, dona un profumo sottile e piacevole)
-2 g di buccia di limone grattugiata
-vaniglia bourbon
-180 g di burro
-8 g di sale
-tuorli
-panna

Versare la farina nella planetaria. Unite il lievito di birra sciolto nel latte a temperatura ambiente, le uova, lo zucchero, il miele e il rum. Profumate con la buccia di limone e la vaniglia e impastate per circa 8 minuti a velocità ridotta.
Unite il burro ammorbidito e sbattuto con una frusta a parte, facendolo incorporae all'impasto poco per volta. Terminate con il sale e finite di impastare per altri 5 miuti circa o comunque fino a quando non si ottiene un impasti liscio, omogeneo, ma soprattutto elastico.
Lasciate lievitare a temperatura ambiente finchè l'impasto non raddoppia; quindi rompete la lievitazione impastando leggermente con le mani e riponete in frigo ben coperto da una pellicola, per 3 ore circa. A questo punto la brioche è pronta per essere utilizzata.

Si possono preparare con quest'impasto delle semplici brioche formando delle palline da circa 50 g l'una, si lasciano lievitare ancora nella teglia fino al raddoppio e s'infornano a 180° fino a cottura completata(bè qui bisognerebbe regolarsi...pressapoco 45 minuti, ma dipende dai forni).
Un'altra solluzione è quella che ho adottato io, ossia le trecce, oppure dei cornetti ripieni o vuoti.
Poi ci sono anche i Kranz...ma quelli li devo prima provare e poi vi saprò dire!
Una volta realizzato il formato preferito, spennellare con un'emulsione di panna e tuorlo.

Bè che dire...le trecce sono piaciute molto a tutti gli assaggiatori! Hanno riscosso successo!

19 commenti:

  1. Comfermo, (da vera assaggiatrice ufficiale quale sono, ps yle gli assaggini iniziano a vedersi un pò qua ed un pò la su di me...) che le trecce erano molto buoooneee. L'attesa ieri pomeriggio è stata lunga...le ho fatte lievitare io con gli occhi a furia di guardarle, ma alla fine il profumino, e il saporeeeee hanno premiato l'attesa, me, ma soprattutto la mia Yle pasticciona!!! Complimenti tesora!
    Ps...ma la foto che ti ho fatto mentre ne divori un pezzettino...come mai non l'hai postata???

    RispondiElimina
  2. credo bene che hanno riscosso successo...solo a vederli ti vien voglia di addentarli :).

    RispondiElimina
  3. mamma mia sono favolose!!! bravissima!

    RispondiElimina
  4. leggi il commento del post precedente!

    RispondiElimina
  5. bellissime....complimenti!!!!

    RispondiElimina
  6. troppo bellini, brava!Clementina

    RispondiElimina
  7. Grazie 1000 a tutteeee :-)))
    ele: letto letto ^-^

    RispondiElimina
  8. Ma la panna e i tuorli che sono alla fine della lista ingredienti quando vanno aggiunti? quanti tuorli devono essere? Ho dedotto che forse un tuorlo sbattuto con un po' di panna serva per spennellare le trecce, ma non sono molto esperta e vorrei conferma. Grazie
    Sandra

    RispondiElimina
  9. E' vero Sandra...questa cosa ho scordato di scriverla, provvedo subito. Tuorlo e panna servono per spennellare, certo. Se non si ha la panna non importa, si può aggiungere un po' di latte oppure spennellare solo con l'uovo.
    Saluti! ;-)

    RispondiElimina
  10. Ylenia ciao, oggi ho fatto la pasta brioches con la ricetta di luca montersino, ho seguito tutti i passaggi ho messo l'impasto a lievitare coperto da un panno ma sono passati 40 minuti e niente ancora...cosa è successo?
    Grazie!!!

    RispondiElimina
  11. Cerca di mettere la pasta brioche in un posto caldo...vicino una stufa o qualcosa del genere...avvolgi il contenitore in una coperta...dovrebbe lievitare ;-) Provaci

    RispondiElimina
  12. Che brava sei stata!!! allungo una mano per prenderne uno ok???? smack!!!! :-)

    RispondiElimina
  13. ma guarda che ha fatto!!! complimenti...
    io i lievitati ancora li guardo e non oso, con rispetto reverenziale...
    Il video può darsi che tu l'abbia visto da Paoletta? Ne ha messi tanti anche lei sui lievitati...

    RispondiElimina
  14. Grazie Yle, l'ho fatto ed e venuto un impasto ottimo...GRAZIE!!!

    RispondiElimina
  15. Claudia: prego cara!!!

    cavoliamerenda: grazie Chiara...nooo non era da Paoletta :-(((

    Anonimo:Di nulla...grazie a Luca Montersino!! sei Sandra? ;-))

    RispondiElimina
  16. Ho eseguito passo passo la ricetta mettendo tutti gli ingredienti sula planetaria ma l'impasto e risultato appiccicoso sapete darmi una spiegazione comunque il risultato e' stato buono e soffice comunque.Grazie

    RispondiElimina